fbpx

3 consigli per caricare la tua bici elettrica DYU nel modo giusto in estate

Il mondo entra nella calda estate. L’alta temperatura continua ha un impatto maggiore sulle prestazioni delle batterie delle biciclette elettriche.
Pertanto, la manutenzione delle batterie delle biciclette elettriche ha bisogno di più ventilazione e protezione solare. Di seguito sono riportati i 3 suggerimenti che è necessario tenere a mente.

1. Non esporre batterie al sole

Se la batteria è carica al sole, l’alta temperatura e l’aumento della temperatura durante la ricarica causeranno un’elevata temperatura superficiale della batteria e la custodia protettiva della batteria potrebbe essere calda, il che potrebbe causare danni alla batteria. Pertanto, quando carichiamo biciclette elettriche, dobbiamo metterle in un luogo fresco e ventilato per prevenire ambienti ad alta temperatura.

3 tips to charge your DYU electric bike the right way

 

2. Evitare pericoli nascosti

In estate, molte persone scelgono di caricare l’e-bike tutta la notte per comodità, che è molto pericoloso. Poiché la temperatura in estate è relativamente alta, la temperatura della bicicletta elettrica aumenterà durante la ricarica, e questo tempo di ricarica è troppo lungo, che danneggerà la batteria e può influenzare la durata della batteria. L’approccio corretto è: indipendentemente dal fatto che il caricabatterie sia acceso o spento, il tempo di ricarica viene controllato entro 8 ore.

3 tips to charge your DYU electric bike the right way

3. Utilizzare il caricabatterie originale

Diversi tipi di batterie corrispondono a caricabatterie diversi. L’uso misto in estate può facilmente causare un cortocircuito o una ricarica insufficiente, danneggiando così la durata della batteria e influenzando il viaggio. Pertanto, la scelta corretta è quella di utilizzare il caricabatterie originale, che estende la durata della batteria durante la ricarica in modo sicuro.

 

Carica e mantieni correttamente la tua e-bike DYU in estate e goditi un viaggio verde sicuro e senza preoccupazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *